SBATTERE I PUGNI SUL TAVOLO IKEA

Ormai è abbastanza chiaro,in Italia ci sono 3 linee di pensiero riguardo l’ue e l’euro.

I pro-euro senza se e senza ma.Scelta civica è l’esempio più lampante con il suo padrone Monti.Il liberismo come Dio i mercati sopra i popoli.Noi popolo italiano siamo delle merde,puzziamo,rubiamo,siamo corrotti e corruttori non ci piace lavorare e siamo tutti dei mafiosi…in poche parole è questo che ci professano dal nord e se la Germania ci randella è per il nostro bene perchè chi ha la verità in tasca ed è moralmente più elevata, deve far cose che al popolino a volte sembra male ma in realtà è bene (”perpetuare il male per ottenere il bene” diceva qualcuno).

Stando ai fatti Monti continua a voler male a questo paese dagl’anni ’80 e forse anche prima.Non so perchè,forse avrà avuto un trauma da piccolo visto che,essendo italiano,il suo comportamento da affossatore del popolo risulta quasi voluto per il gusto stesso di distruggere.Questo comportamento è da associare forse con il fatto che lui,come molti dei politici italiani,faccia parte di quelle simpatiche associazioni semi segrete dove ci si diverte un mondo giocando a far dio sulla pelle dei popoli?Può essere.

La seconda linea di pensiero è ”L’europa è un sogno,serve a non avere più guerre,l’euro funziona poco ma adesso andiamo li noi e sbattiamo i pugni sul tavolo ikea”Infatti ricordo tutte le guerre in europa dal 1945 al 2000 in europa,io da bambino sparavo agl’austriaci dal balcone e il mio amico francese sgozzava gli spagnoli.

Questi signori,con a capo il Pd ma anche l’80% delle forze politiche presenti in parlamento sanno benissimo che il loro giocattolo sta cadendo a pezzi e che per avere potere, in passato, hanno svenduto il loro paese economicamente e ideologicamente. Quando cadrà tutto non saranno più credibili a l’elettorato e saranno condannati dalla Storia. Ora c’è un bimbominkia come presidente con un ego grande quanto il mondo ma politicamente inutile. Monti non era più credibile come premier e ora continua,come ha sempre fatto,a lavorare nell’ombra per il progetto Europa;Letta che continuava la stessa politica era carismatico come un comodino,quindi ora hanno messo un bravo venditore di pentole per far abboccare la parte di popolo un po’ fessa. Renzi vuole solo il potere se ne strafotte dell’Italia,se per restare premier dovrà vendere anche il colosseo lo farà. Per lui essere premier vuol dire andare sui libri di storia e farsi le foto con Obama e il Papa.Tutto qui. La parte pratica la sta facendo Padoan (FMI) lui si che è un tecnico!

La cosa più rivoluzionaria che questi politici vorranno fare in Europa sarà di chiedere trasferimenti dal nord al sud così chiederemo la carità per decenni ai tedeschi diventando sempre più colonia e verremo odiati dai popoli del nord perchè saremo usati come scusa dai loro governi quando non potranno aumentare i salari e bollati come palla al piede, senza sapere che se loro hanno una moneta debole per le esportazioni( rispetto al loro vecchio marco e quindi stanno esportando tantissimo,troppo direi ) è grazie a noi! (insomma faranno il ragionamento che i leghisti beceri hanno fatto per 20 anni con i pelandroni del sud Italia)

Molti economisti pro euro ma con qualche riserva (giusto per tenere il piede in due staffe) dicono che in fondo l’euro è una moneta e non è il problema,il problema è la produttività. Mi chiedo sempre se questi signori sanno la differenza tra Nazione e azienda. Se un popolo è meno produttivo di un altro quindi è un po’ più povero per varie ragioni ma la disoccupazione è bassa e i suicidi dovuti alla crisi economica sono bassi o nulli,quel popolo avrà anche le sue ragioni ad essere poco produttivo e non liberista???? ”si va beh ma non potete campare sempre sulle svalutazioni competitive” ”chi lo dice?” ”i mercati,non siete credibili” ”credibili a chi?” ”agli investitori esteri,quindi ai mercati” ”ma se io nazionalizzo la mia banca centrale ,quindi il debito pubblico non sarà un incubo, ed esporto i miei prodotti che, non so se lo sai ,all’estero hanno sempre tirato un fottio nonostante facciamo schifo siamo corrotti ecc ?” ”non puoi nazionalizzare la banca centrale” ”perchè?” ”perchè saresti un fascista” ”perchè?” ”perchè non saresti credibile al mondo” ”perchè” ”perchè si cazzo! Il mercato comanda!! il mercato è dioooo! Basta con questi operai che rompono i coglioni che scioperano che si vogliono mettere il 20% da parte dello stipendio come risparmio…che cazzo siamo la caritas??! La gente illuminata deve dirigere il mondo e ciò si ottiene controllando l’economia e dev’essere indipendente dalla politica e dagli Stati i mercati sono la religione e le banche saranno le nuove chiese” ”a,ok…non ti incazzare però”.

 

La terza linea è quella della lega,fratelli d’italia e di molte associazioni.La lega e Fdi hanno fatto i loro grandi errori in passato ed è facile metterli all’angolo facendoli passare per estremisti e populisti che cavalcano l’ondata no euro.”non governerete mai è facile dire fanculo tutti,noi usciamo!”Potrebbe essere anche un loro calcolo politico ma per ora hanno questa linea.Da vedere anche se il loro no euro vuol dire no ue.

 

La cosa lampante dei pro ue ed euro è che non parlano mai del rispetto della persona,ma parlano del rispetto dei mercati e degli accordi europei. Queste sono persone che hanno perso il contatto con la realtà e sono convinte che la finanza abbia la supremazia sui popoli. Io da ateo dico che la cristianità è sparità proprio dalle stanze del potere (se mai c’è stata anche durante la democrazia cristiana).Io credo che uno Stato debba tutelare lo spazzino e lo debba tutelare anche se ha 5 figli e vuole farli studiare tutti e 5 e fargli fare una vita decente. Io credo che se uno Stato per tutelare il suo popolo debba avere una moneta debole e sia poco competitivo perchè troppo assistenzialista sia un grande Stato. Uno Stato che assicuri serenità a tutti in cambio di un po’ meno ricchezza è un grande Stato.Se per ottenere ciò si smette di essere credibili, se non ci faranno sedere più nei cosidetti G 7-8-20-79 ecc non credo sia un problema anche perchè il costo del biglietto per potersi sedere a questi tavoli per far finta d’esser importanti molto spesso è la democrazia e la libertà.Se questo Stato vi sembra un Paese che non esiste,leggetevi la Costituzione italiana,non quella europea.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a SBATTERE I PUGNI SUL TAVOLO IKEA

  1. Misterkappa ha detto:

    Bel post, mi piace! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...